Case in vendita ad Abbiategrasso: tutto quello che c’è da sapere sul “compromesso”

Le migliori agenzie immobiliari di Abbiategrasso come altrove accompagnano passo dopo passo il venditore e il compratore verso l’atto finale della compravendita. Questo significa che il lavoro di un agente immobiliare su Abbiategrasso o qualsiasi altra città non si conclude dopo aver messo in contatto le parti interessate. Prima con la proposta di acquisto e dopo con il compromesso, quindi, il mediatore immobiliare si impegna a rimanere un punto di riferimento fino al momento del contratto definitivo.

Cos’è il compromesso?

Il contratto preliminare di compravendita o compromesso di compravendita è un documento scritto con il quale il proprietario dell’immobile o promittente venditore si impegna a vendere al compratore o promittente acquirente la proprietà dell’immobile all’importo e alle modalità stabiliti nel contratto.

Questo accordo, diversamente dalla proposta di acquisto che obbliga solo l’acquirente, impegna formalmente le parti a tenere all’impegno rispettivamente di vendere e comprare l’immobile attraverso un nuovo contratto (contratto definitivo). Il compromesso di compravendita è necessario in tutti quei casi in cui la vendita dell’immobile non può essere immediata, come l’attesa del trasferimento del venditore o l’accettazione del mutuo del compratore. Il documento deve essere registrato non oltre i 20 giorni presso l’Agenzia delle Entrate e deve essere inserito nei registri immobiliari in modo da tutelare il compratore da vendite a terzi.

Verifiche e clausole

Le parti interessate devono sottoscrivere il contratto dopo aver effettuando controlli preliminari e aver incluso tutti i dettagli necessari a tutelarsi.

  1. Venditore – Il compratore può chiedere all’agenzia immobiliare informazioni riguardo l’identità del proprietario, l’atto di acquisto dell’immobile e l’assenza di vincoli.
  2. Condominio – L’immobile collocato in un condominio, diversamente da altre case in vendita ad Abbiategrasso o altrove, potrebbe essere coinvolto da delibere precedentemente approvate su opere di manutenzione o avere in pendenza spese non pagate.
  3. Prestazione energetica – Il proprietario deve produrre l’attestato di prestazione energetica sin dalla fase preliminare di compravendita.
  4. Informazioni – Il “compromesso” dovrà riportare tutti i dati dell’immobile, i permessi, le planimetrie e il prezzo al quale viene venduto.
  5. Denaro – In questa prima fase non è raro che l’impegno all’acquisto di un appartamento o una villetta ad Abbiategrasso o altrove venga suggellato con una somma di denaro (caparra o acconto). Nel contratto preliminare, quindi, deve essere specificato se l’anticipo deve essere considerato una caparra (strumento di difesa in caso di esito negativo) o un acconto (anticipo sul costo complessivo dell’immobile).
  6. Tempistiche – Il contratto preliminare deve riportare il cosiddetto termine di adempimento, vale a dire il momento a partire dal quale può essere effettuato il contratto definitivo.